Progetti - Tetarolinguaggi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Progetti



La notte che piovvero le lasagne
Le fiabe popolai raccolte da I. Calvino e da M. Verdenelli dalla tradizione orale marchigiana.
Spettacolo per 4 attori.
Progetto e regia di Fabrizio Bartolucci
Un viaggio tra memoria e immaginario, nella tradizione orale, in quella narrazione che è investigazione delle forme del mondo e fonde le dimensioni terrestri e quelle cosmiche, in un linguaggio che coniuga un lessico dalle radici dialettali con un gioco di continua metamorfosi della parola

Il padre selvaggio

Performance dalla sceneggiatura di Pier Paolo Pasolini
con
Fabrizio Bartolucci, interpretazione
Ares Tavolazzi, contrabbasso
Videoinstallazione in collaborazione con gli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Macerata- Comunicazione Visiva Multimediale.
Progetto registico: Fabrizio Bartolucci
Nel 1963 Pasolini scrisse una sceneggiatura, mai realizzata, che intitolò: "Il padre Selvaggio".
La storia di una educazione alla vita, della scoperta della propria identità, di un inevitabile contraddittorio rapporto fra due culture, dai cortili e le baracche dormitorio della scuola di Kado alle fatiscenti borgate di Roma, dai villaggi della 'nuova preistoria' alle favolose contrade dei popoli perduti. Ambiente: l'aula di scuola di Kado in Africa. Un insegnante bianco e uno studente nero si scontrano in un duro sentimento di passione razziale - sia pure ancora timida- sul 'dolce sentimento delle cose delle cose vive dell'Africa'.
…un tragitto emotivo e critico, all'interno dell'immaginario pasoliniano.

Ambientazioni

Rappresentazioni senza palcoscenico in spazi architettonici o naturali.
Una dimensione spettacolare originale e coinvolgente che trasforma gli spazi in set immaginari e proietta il pubblico all'interno della scena.

Decameron

Dieci storie tratte dal capolavoro del Boccaccio.
Progetto e regia di Fabrizio Bartolucci
Uno spettacolo itinerante, tra lettura e rappresentazione dove il pubblico viene accompagnato 'per mano' dagli attori tra strade, cortili, sagrati e case alla scoperta di racconti e personaggi di quell'immensa galleria di situazioni e intrecci che è il Decameron.

In una notte di mezza estate

Liberamente ispirato al Sogno di una notte di mezza estate di W. Shakespeare.
Progetto e regia di Fabrizio Bartolucci.
Lo spettacolo è ideato per essere realizzato in boschi, parchi, grandi giardini.
Una passeggiata notturna si trasforma in un gioco immaginario tra elfi, fate, amanti in fuga e commedianti improvvisati . Il fantastico, il romantico, si mescolano al comico e al parodistico in una rappresentazione fatta di continui ribaltamenti e colpi di scena, dove la magia del bosco muove il sogno teatro.

Il pasto dell'orco

Una grande tavolata (come quelle di un tempo per la fine della mietitura) dove il pubblico potrà consumare cibi e storie della cultura popolare marchigiana .
La forza della realtà esplode in fantasia, nasce un c'era una volta
e i cibi prendono vita, diventano storie. Ad occhi chiusi e a bocca aperta (non solo per la fame) ,tra dialetto e lingua, per vita quel teatrino dal consistente sipario che è la fiaba popolare.
Narrazioni che riempiono lo spazio di voci, gesti , uomini, animali e cose d'un mondo lontano, quel mondo contadino che non conosceva l'albero dell'inchiostro, ma sapeva costruire un sogno.
Lo spettacolo che prevede un servizio di catering è per un max di 40 spettatori/commensali.

Progetti in esclusiva

Sono allestimenti su commissione per occasioni speciali:
Carnevale, Feste popolari.
Progetti spettacolari costruiti direttamente sulla città e sulle sue storie.
Tali eventi possono prevedere la partecipazione di attori, musicisti, acrobati e danzatori

A leggìo

recital di letture a più voci con musica dal vivo

Racconti inquieti

Dai racconti di Dino Buzzati.
Voci recitanti: Fabrizio Bartolucci e Sandro Fabiani
Un musicista al pianoforte
Racconti brevi, incisivi, fulminanti nella loro originale visionarietà.
Sono storie inquiete dove allegoria, allusioni allarmanti, spunti surreali e invenzioni quasi fantascientifiche, si incrociano a dati da cronaca (o pseudocronaca).
Pagine gravide d'una atmosfera magica, e d'un senso di angoscia nei confronti degli spietati meccanismi del destino, che spesso Buzzati, col suo stile personalissimo, stempera nell'ironia o addirittura nel comico.

Di uomini e di dei

dalle metamorfosi di Ovidio
Uno spettacolo creato per ambientazioni singolari, quali siti archeologigi o spazi naturali, che si muove tra letture ed evocazioni.
Narciso ed Eco, Arancne, Ermafrodito, Atalanta e Ippomene, Apollo e Dafne e poi Venere, Mercurio,… Storie di uomini e di dei. Racconti dal ritmo serrato, dove le immagini si sovrappongono come fotogrammi in movimento in una incalzante successione di narrazioni affascinanti tra sonorità insolite.

Proposte per ragazzi


Racconti al buio

A lume di candela, piccoli e grandi brividi a due voci, dalla letteratura per ragazzi.

Racconti a crepa pelle

Storie per ridere da Stefano Benni a Roald Dahl a Bichonneier.

Progetto museo

Se un giorno per caso in un museo
Un' insolita visita guidata concepita come un percorso interattivo che mette in relazione lo spazio, le opere e le possibilità di percezione delle stesse attraverso la stimolazione dei sensi. I bambini, condotti da due attori-animatori, vengono coinvolti in una vera e propria "escursione" dalla trasparente ludicità.


Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu